Da questo mese (maggio 2014) i possessori di un iPhone o iPad, possono utilizzare una nuova funzionalità per gestire i biglietti da visita. Sarà così possibile eliminare definitivamente il cartoncino, confidando di ritrovarlo velocemente in futuro all’interno di Evernote in formato digitale. Per la versione Android si dovrà aspettare ancora qualche settimana.

Da un paio di anni archivio i biglietti da visita che ricevo incontrando persone direttamente in Evernote e ne ho già scritto in questo blog.  La mia scelta funziona benissimo poichè aggiungo il Tag “vCard” a tutte le note che contengono l’immagine del bigliettino scansionato, e con la funzionalità dell’OCR fornita da Evernote ritrovo velocemente il biglietto da visita (la ricerca consiste in “tag:vcard  cognome-della-persona”  il cognome della persona è ricavato da Evernote direttamente dall’immagine del biglietto da visita con l’OCR, appunto).

Ma veniamo alla nuova funzionalità.

Premetto che la nuova gestione è interessante anche se non vogliamo collegare l’account di Evernote con quello di LinkedIN, che tra l’altro funzionerà gratuitamente solo per il primo anno, dopo sarà attivo solo se possediamo un account Premium di LinkedIN).

Date un’occhiata all’immagine seguente

Quello che è puntato dalle freccine rosse non è semplice testo ma sono campi di un “form” o modulo, creati automaticamente da Evernote quando salva la nota generata dall’iPhone o iPad con cui abbiamo scattato la foto. Questo rende più facile l’editing delle informazioni che possiamo fare con le versioni di Evernote per PC o per Mac (o dal browser).

La piccola area racchiusa nel rettangolo, è l’unica informazione che ho inserito io (Piossasco, la cittadina in cui si trova il ristorante) poichè non era presente nel nome.

In ogni caso continuo ad aggiungere il tag “vCard” per mantenere la compatibilità con il mio precedente sistema di archiviare i biglietti da visita.

Cosa fare per sfruttare la nuova funzionalità.

  1. Prima di tutto aggiornare l’App di Evernote su iPhone e/o iPad.
  2. Se non vogliamo connetterci a LinkedIN non serve altro e possiamo iniziare a fotografare i cartoncini.
  3. Se invece vogliamo collegare il nostro account EN con LinkedIN dobbiamo andare su Impostazioni / Generali / Camera / Biglietti da Visita / LinkedIN connetti  ed inserire i nostri dati di accesso a LinkedIN. Tutto qui.
  4. Per creare una nuova nota con questa funzionalità, dall’App di EN scegliamo Camera e selezionare Biglietto da visita prima di fare la foto. E’ importante disporre il biglietto da visita su una superficie in contrasto con il colore del cartoncino.

Dopo aver fatto la foto occorre attendere qualche secondo per il riconoscimento del testo dall’immagine che abbiamo scattato ed il gioco è fatto. Ricordate una cosa importante, se vogliamo che EN inserisca i dati ricavati da LinkedIN, l’indirizzo email deve essere presente e correttamente riconosciuto da EN. Se non è così basta inserire manualmente l’indirizzo email della persona ed in pochissimi istanti comparirano sul video dell’iPhone i dati del contatto, compresa la foto della persona su LinkedIN.

Confermando il tutto viene creata la nota con i dati del biglietto da visita integrati con quelli di LinkedIN e possiamo intervenire aggiungendo qualche annotazione sulla persona/evento in cui abbiamo conosciuto il nuovo contatto, oppure farlo ritornati a casa direttamente dal PC.

Io l’ho già usato su quattro bigliettini da visita che non avevo ancora scansionato nella vecchia maniera ed i risultati sono sorprendenti.

Evernote e LinkedIn perfezionano i biglietti da visita

Evernote e LinkedIn perfezionano i biglietti da visita

via

Evernote Blog,Evernote in italiano

Postato da Andrew Sinkov il 08 Maggio 2014 I biglietti da visita sono più importanti che mai I biglietti da visita segnano il punto di partenza di grandi cose. Il loro scambio rappresenta il momento…

References:

  1. “Evernote e LinkedIn perfezionano i biglietti da visita” · May 8, 2014 · Evernote Blog,Evernote in italiano
  2. “Evernote and LinkedIn Perfect the Business Card” · May 7, 2014 · Evernote Blog