Chi utilizza Evernote nella versione Desktop per Windows o Mac, si rende conto di quanto sia sofisticata la sua interfaccia e di quante funzionalità siano visibili e a nostra disposizione.

Purtroppo capita, a volte, che la nostra attenzione viene attratta più da informazioni di navigazione, ricerca, formattazione, che dal contenuto vero e proprio delle note salvate nel nostro account.

Incollo un estratto da Wikipedia sul concetto di rendere le cose semplici (che poi sono le più facili da capire e utilizzare) meglio conosciuto con l’acronimo KISS:

KISS è un acronimo usato nell’informatica, che sta per Keep ISimple, Stupid, ossia “rimani sul semplice, stupido”

[1]. In riferimento alcodice sorgente di un programma significa non occuparsi delle ottimizzazioni fin dall’inizio, ma cercare invece di mantenere uno stile diprogrammazione semplice e lineare, demandando le ottimizzazioni al compilatore o a successive fasi dello sviluppo.

Altre varianti dello stesso acronimo includono: Keep it sweet and simpleKeep it short and simple e Keep it simply smart.

Richiama in parte il principio filosofico del Rasoio di OccamA parità di fattori la spiegazione più semplice tende ad essere quella esatta.

 Bene, seguendo questo principio, abbiamo la possibilità di rendere l’interfaccia del nostro amato software più semplice, o meglio minimalista, nel senso che la maggior parte dello schermo di Evernote sarà focalizzato sulle informazioni della nota corrente che stiamo leggendo o modificando, piuttosto che da voci di menu, pulsanti e quant’altro.

Vediamo cosa possiamo fare per rendere minimale l’interfaccia.

Per fare questo lavoro (ovviamente tutte le impostazioni possono essere riviste e si può ritornare alla situazione precedente) possiamo agire su:

  1. Mercato
  2. Note correlate
  3. Atlante
  4. Tags
  5. e altro ancora

Iniziamo a fare un pò di pulizia.

Nella figura seguente potete vedere l’interfaccia di Evernote per Mac, ma lo stesso ragionamento e gli stessi comandi si possono applicare alla versione Windows.

Come si può vedere la videata è piuttosto affollata, no?

Proviamo a cliccare su ogni voce in modo da nascondere le corrispondenti sezioni dell’interfaccia. Per visualizzare nuovamente l’elemento basta cliccare nuovamente sul comando.

Vediamo cosa succede se disattiviamo gli elementi più “ingombranti” dell’interfaccia, e cioè:

  • Visiona Biglietto (traduzione allucinante) (10) lo sostituiamo cliccando su (14) Vista elenco superiore
  • Clicchiamo su (2) per nascondere la barra laterale (in questo modo nascondiamo in un colpo solo Mercato, Tag, Taccuini, Atlante,…)
  • Clicchiamo su (1) Nascondi barra strumenti per guadagnare spazio in verticale sullo schermo
  • “Collassiamo” la lista Promemoria in modo da avere più spazio verticalmente e poter visualizzare più note in elenco
la situazione a questo punto dell’interfaccia è la seguente
Se applichiamo un filtro di ricerca o abbiamo attivato la visualizzazione di un Taccuino, possiamo sfogliare le note visualizzate nella parte superiore con maggiore comfort.
Queste sono tattiche utili per evitare distrazioni dall’interfaccia, ma se vogliamo veramente concentrarci sul contenuto di una nota, dobbiamo fare doppio click sulla riga della nota nell’elenco superiore (o dal menu Nota scegliamo Apri nota in nuova finestra), in modo da aprire una nuova finestra a video con il dettaglio della nota e niente altro.
Buon lavoro senza distrazioni!