Tutto quello che abbiamo visto finora sulle attività fa parte del gruppo di processi della pianificazione del progetto. A prima potrebbe essere sufficiente per definire tutto il piano di progetto e cominciarne lesecuzione, ed in parte è vero.
Project ci mette a disposizione, però, altri strumenti per facilitarci la vita soprattutto durante lesecuzione delle attività
Vedremo in questo capitolo cosa si intende per tipo attività, cosa sono le deadlines ed i vincoli.

In quasi tutti i progetti, indipendentemente dalle tipologie, dimensioni e durate, esistono molte attività che possono essere eseguite in parallelo ad altre e non necessariamente devono essere iniziate al termine delle attività predecessori.
Mettere in parallelo le attività aiuta a comprimere i tempi di progetto e, naturalmente, massimizzare lutilizzo delle risorse umane e non.

Per mettere in parallelo due attività occorre effettuare un doppio click del mouse proprio sulla linea di collegamento tra lattività predecessore e lattività successore.

 

Figura 122 Doppio click del mouse sul collegamento

media_1278705957741.png

Se siamo precisi verrà visualizzata la dialog box Relazioni tra attività

 

Figura 123 – gestione delle relazioni tra attività

media_1278705979666.png

Con questa dialog box si possono gestire diverse cose.
Prima di tutto è possibile eliminare la relazione tra due attività cliccando sul pulsante Elimina.
E possibile cambiare il tipo di relazione tra attività (ricordate Fine-Inizio, Inizio-Inizio etc.?). Per farlo cliccare sullelenco a discesa Tipo e saranno visualizzati i quattro tipi di relazioni

 

Figura 124 – i quattro tipi di relazioni

media_1278706009848.png

Per mettere quindi in parallelo due attività selezionare la voce Inizio-Inizio (II) e confermare su OK.

Il risultato sulla relazione delle due attività sarà

Figura 125 – risultato della relazione Inizio-Inizio

media_1278706034382.png

Come si vede dallimmagine le due attività possono cominciare lo stesso giorno, sempre ammesso che la logica delle due attività e la disponibilità delle risorse lo permetta. Nella terminologia del Project Management questa tecnica viene detta fast tracking.
Se invece la logica delle due attività non permette un parallelismo completo ma parziale, cè la possibilità di mettere un lead time o anticipoche permette di guadagnare lo stesso del tempo prezioso.
Facciamo lesempio di un progetto di sviluppo software. Non si può cominciare a scrivere codice sorgente se lanalisi funzionale (e tecnica) non è completa. Non sempre (o meglio, mai) è possibile aspettare il completamento dellanalisi ( a volte è un processo che dura mesi, anche dopo linizio della stesura del codice e dei primi rilasci!!!) e quindi si deve cominciare a sviluppare i programmi con il rischio di riscrivere parte dei programmi realizzati (rework) con relativo aumento di costi.
Supponiamo che vogliamo cominciare a scrivere il codice quando lattività di stesura dellanalisi è arrivata al 50%. Come ci viene in aiuto Project?

Richiamiamo la dialog box Relazioni tra attività

 

Figura 126 – anticipo tra attività

media_1278706081774.png

Come si vede dallimmagine abbiamo inserito “-50%” nel campo ritardo e assegnato Fine-Inizio (FI) come tipo relazione.
Il valore negativo sul ritardo fa si che questo diventi un anticipo. Il risultato sul diagramma di Gantt sarà

Figura 127 – parallelismo parziale (Fast Tracking)

media_1278706127797.png

Il ritardo positivo permette di far cominciare unattività successore con un ritardo rispetto al completamento dellattività predecessore. Pensiamo ad esempio allattività di “disarmo impalcature” che viene eseguita dopo il getto di calcestruzzo di un solaio. Dobbiamo aspettare circa quindici giorni affinché il cemento si asciughi completamente. In Project nel campo Ritardo inseriremo “+15 g”.
Inserire un ritardo tra attività è uno dei capisaldi della pianificazione dinamica con Project, in questo modo si evita di mettere dei vincoli prefissati (Iniziare non prima del) alle attività e quindi rendere più agevole la gestione del piano.